Atalanta batte Napoli 1-0 e i partenopei si allontanano dalla vetta

Atalanta batte Napoli 1-0 e i partenopei si allontanano dal top

Il Napoli si ferma allo stadio Atleti Azzurri d'Italia, sconfitti per 1-0 dall'Atalanta con la rete decisiva di Petagna. Un ko che allontana gli azzurri dalla vetta, visto che i bianconeri sono ora a +4, e apre il 'dibattito' sulle fatiche europee che si fanno sentire in campionato. Senza lo squalificato Kessie e gli indisponibili Konko, Pinilla e Spinazzola, Gasperini scommette ancora in attacco su Petagna, preferito a Paloschi, supportato da Gomez. Reduce dalla grande serata di Champions League contro il Benfica, Sarri ha la rosa al completo e si affida ad un tridente offensivo composto da Callejon, Milik ed Insigne, con Mertens in panchina. L'avvio di gara e' di marca partenopea, con Insigne che al 5', su punizione, si fa subito pericoloso.Pero' sono i nerazzurri ad andare in vantaggio al 9': cross dalla sinistra di Gomez, Koulibaly non ci arriva, la sfera sbatte sulla faccia di Ghoulam ed arriva tra i piedi di Petagna, che di forza mette dentro l'1-0. Il Napoli accusa il colpo e perde in lucidita', l'Atalanta si galvanizza e non rinuncia ad affondare quando trova spazi. Berisha fa poi il suo quando viene chiamato in causa: al 22' respinge coi piedi un destro di Callejon, al 29' vola sotto il 'sette' per spedire in corner una gran punizione di Ghoulam. Se dunque i campani sfiorano il pari, i padroni di casa vanno vicinissimi al raddoppio in altre tre occasioni. Al 33' Reina devia in angolo una botta di Gomez, al 34' Drame' stampa la traversa con un violento destro fa fuori e al 35' Petagna, tutto solo, stacca male al centro dell'area e non trova lo specchio. Al 42', grande azione del Napoli e Milik, al volo, esalta ancora le doti di Berisha. Di Zielinski, al 42', l'ultimo assalto di un primo tempo divertente e giocato a buoni ritmi. Nella ripresa, dopo 9' Sarri mette dentro Mertens per uno spento Callejon e gli azzurri stringono d'assedio i lombardi. Un dominio sterile, quello del Napoli, che si rende minaccioso al 25' con un diagonale di Hamsik e che, per aumentare il peso in fase offensiva, beneficia anche dell'innesto di Gabbiadini. Le due panchine esauriscono i cambi (si rivede anche Giaccherini), il match non ha piu' ritmi elevati e, al 39', il Napoli rischia di subire il contropiede dell'Atalanta. Gabbiadini stacca senza trovare nessuno al centro, Grassi si invola nel piu' classico dei coast to coast arrivando pero' stanco alla conclusione. Nel recupero il Napoli tenta di strappare il pari senza pero' riuscirvi: Rizzoli fischia la fine e fa festa solo l'Atalanta.

Categoria: