L'incontro con gli anziani

Frattamaggiore, incontro anti-truffa con gli anziani

A discutere sul come bisogna difendersi dai vari truffatori di turno, sono stati gli assessori del comune di Frattamaggiore, insieme al magistrato Giovanni Corona, in servizio presso la Procura della Repubblica di Napoli Nord, competente per territorio. A moderare il dibattito, Marco Di Caterino, insegnate e giornalista. Il tema dell’incontro era molto particolare: come fronteggiare i tentativi di truffa messi in atto da chi cerca in tutti i modi possibili di truffare persone deboli e sensibili, cioè gli anziani.

Un pomeriggio con gli anziani. Presso il centro anziani di Frattamaggiore nell’area nord di Napoli, si è discusso di come combattere le truffe che vengono messe in atto ai danni degli anziani, i quali spesse volte vengono raggirati da esperti truffatori e maniaci delle false storie da inculcare alla vittima di turno per spillargli i quattrini. A discutere sul come bisogna difendersi dai vari truffatori di turno, sono stati gli assessori del comune di Frattamaggiore, insieme al magistrato Giovanni Corona, in servizio presso la Procura della Repubblica di Napoli Nord, competente per territorio. A moderare il dibattito, Marco Di Caterino, insegnate e giornalista. Il tema dell’incontro era molto particolare: come fronteggiare i tentativi di truffa messi in atto da chi cerca in tutti i modi possibili di truffare persone deboli e sensibili, cioè gli anziani. Normalmente i truffatori organizzati, avvicinano le vittime direttamente in casa o sotto al palazzo inventandosi storie di ogni genere: dal presunto figlio che ha fatto il classico incidente ed è rimasto a piedi, e che quindi gli chiede soldi da consegnare al presunto amico che è proprio lì di fianco pronto ad incassare somme considerevoli tra cui pure due o tremila euro, oppure al falso debito che qualche congiunto dell’anziano avrebbe contratto e mai onorato. Situazioni queste, che fanno leva sulla sensibilità degli anziani, davanti a situazioni di presunto pericolo, ma che in realtà c’è solo l’indebito arricchimento del truffatore. Durante il dibattitto, è emersa la determinazione degli anziani, i quali, qualcuno seduto nel pubblico ha raccontato di aver subìto un tentativo di truffa, non portato a termine solo perché l’anziano stesso non è cascato nella trappola. Il magistrato Corona, ha raccontato varie storie che gli sono capitate sotto mano come pubblico ministero, raccontando e raccomandando pure cosa bisogna fare se nel caso ci si dovesse trovare di fronte al truffatore di turno. Raccomandazioni semplici, ma che possono funzionare se messe in pratica. L’incontro è stato organizzato grazie anche alla volontà della Procura di Napoli Nord nel mettere in guardia i più deboli, poiché reati di questo genere sono in costante aumento. Gli incontri, non si fermano qui. Si terranno pure in altre sedi del circondario di Napoli Nord.

Francesco Celardo

Categoria: