CRISI POLITICA

Afragola, è crisi di maggioranza per l'amministrazione del sindaco Tuccillo

Afragola, è crisi di maggioranza per l'amministrazione del sindaco Tuccillo
A tenere alta la tensione è stata la decisione di rinviare i capi all'ordine del giorno che si dovevano discutere all'ultimo consiglio comunale per approfondimenti. Motivo? non si fanno più riunioni di maggioranza. I capi da discutere arrivano direttamente in consiglio comunale senza che non ci sia una attena analisi primaria sull'argomento. Ad aprire le danze, sono i gruppi dell'UDC e di A Viso Aperto.

Fibrillazioni all'interno della maggioranza. A tenere alta la tensione nella maggioranza guidata dal sindaco Domenico Tuccillo, è stata la decisione di alcuni partiti di maggioranza come l'Udc, di rinviare i vari ordini del giorno che si dovevano discutere all'ultimo consiglio comunale. Motivo? Fare dei dovuti approfondimenti. Ma cosa ci sarebbe dietro a questa decisione di rinviare temi importanti come il Dup, cioè il documento unico di programmazione che è preliminare all'approvazione del bilancio di esercizio, nonché la gara per l'affidamento dei servizi tributari all'esterno oggi gestito dalla Geset? Ufficialmente, la motivazione del rinvio, era per approfondimento degli atti ad opera dei gruppi. Ma la realtà è un'altra. Secondo voci di corridoio bene informate sui fatti, il rinvio si è tenuto perché il sindaco Tuccillo, prima che portasse gli atti in consiglio comunale, non ha provveduto ad indire una apposita riunione di maggioranza. Di tutto questo, secondo gli alleati, il primo cittadino sfuggirebbe al confronto. Ma perché? Il tutto sarebbe riconducibile ai vari problemi di tenuta della sua “variegata” maggioranza. Gruppi che si auto celebrano senza capire di che cosa, un partito democratico sfasciato in ogni sua parte dove ognuno prende una posizione diversa dall'altra, e per ultimo ad avere i mal di pancia sono anche i fedelissimi come la lista A Viso Aperto ed Udc. Infatti, dopo la presa di posizione della lista A Viso Aperto sulla gara del verde pubblico portata avanti con una procedura ritenuta illegittima, anche l'Udc si ferma e chiede al sindaco di fermarsi e di sincronizzare la maggioranza. Certo è che, dopo l'ultima riunione di maggioranza che risale all'ultimo rimpasto di giunta, cioè a fine Agosto inizio Settembre, la maggioranza non si è più riunita. E le latenti difficoltà sono cominciate ad esplodere nell'ultimo consiglio comunale quando per bocca del capogruppo dell'udc Gennaro Castaldo, si è proceduto ad un rinvio degli atti all'ordine del giorno su richiesta proprio della maggioranza stessa. Approvazioni importanti, ma che devono essere per forza rinviate. Insomma, il nuovo anno per l'amministrazione Tuccillo potrebbe iniziare in salita viste le varie prese di posizioni degli alleati del primo cittadino. E' crisi profonda? Lo si vedrà nei prossimi giorni.

Categoria: