L'inaugurazione

Afragola, inaugurato il nuovo busto di San Antonio. Gemellaggio Lisbona-Afragola.

Domenica mattina, alla presenza del sindaco di Afragola Domenico Tuccillo, sua eccellenza Tommaso Caputo, vescovo di Pompei, padre Luigi Campoli, parroco della Basilica di San Antonio, ed insieme ai frati portoghesi guidati Armindo Ferreira ministro provinciale del Portogallo e del Marocco, Francisco Sales, rettore della basilica di San Antonio di Lisbona, e varie autorità civili e religiose, è stato inaugurato il busto di San Antonio, situato sul lato destro della Basilica appoggiato su una “bomba Vulcanica” a rimarcare il ruolo che il santo ebbe nelle varie eruzione vulcaniche del passato fermando la lava appena veniva invocato.

Inaugurato il busto di San Antonio ad Afragola. La cittadina a nord di Napoli, nella prima settimana dell'anno, ha vissuto un intenso momento religioso dove la basilica di San Antonio si è gemellata con quella di Lisbona, dando vita ad una nuova e possibile collaborazione religiosa. Il tutto però nasce da un progetto. L' idea del gemellaggio con Lisbona, la patria di San Antonio, è venuta ad alcune persone fortemente impegnate nel promuovere la cultura del frate innamorato dei poveri, è che ha fermato la lava dei vulcani ogni qual volta veniva invocato. Quindi, per realizzare l'opera, tra cui la statua ed organizzare gli eventi, vi era la necessità di trovare qualche bando pubblico per finanziare sia la statua che l'installazione e tutte le manifestazioni tra cui il gemellaggio, la conferenza di presentazione, tre concerti, alcune conferenze, la comunicazione per buona parte della Campania, è tutto il resto. L'associazione San Bonaventura guidata Carlo Caccavale, riesce ad aggiudicarsi un finanziamento regionale da 84mila euro con la quale riescono a realizzare sia la statua scolpita dal maestro Lello Esposito, titolata “ I mille volti di una devozione” che una serie di iniziative culturali che rappresentano l'enorme patrimonio di San Antonio sul territorio. Domenica mattina, alla presenza del sindaco di Afragola Domenico Tuccillo, sua eccellenza Tommaso Caputo, vescovo di Pompei, padre Luigi Campoli, parroco della Basilica di San Antonio, ed insieme ai frati portoghesi guidati Armindo Ferreira ministro provinciale del Portogallo e del Marocco, Francisco Sales, rettore della basilica di San Antonio di Lisbona, e varie autorità civili e religiose, è stato inaugurato il busto di San Antonio, situato sul lato destro della Basilica appoggiato su una “bomba Vulcanica” a rimarcare il ruolo che il santo ebbe nelle varie eruzione vulcaniche del passato fermando la lava appena veniva invocato. All'inaugurazione , la cittadinanza di Afragola non ha fatto mancare il proprio sostegno. Il busto, da 5 quintali interamente di bronzo, è stato posizionato all'interno di una aiuola dove poi sarà protetto con una costruzione per evitare atti vandalici. La statua, che racconta il volto beato e naturale di San Antonio, quel santo che, guariva i malati, e fermava i vulcani, tanto invocato dalla gente bisognosa, adesso è ancora più vicino. Tutti lo possono toccare, e chiedergli di tutto. Insomma, Afragola, gemellata con Lisbona, sarà sicuramente ( con l'aiuto della stazione di Porta dell'alta velocità) una meta turistica, per tutti. Sperando che, la città li possa accogliere.

Francesco Celardo

Categoria: