La comunicazione

Afragola,lavori alla casa comunale: la prefettura chiede chiarimenti. Sotto la lente i costi dell'opera.

Il documento della prefettura è giunto stamattina sulla scrivania del segretario comunale Fulvio Genchi, il quale dovrà chiarire come mai i due dirigenti hanno snobbato la convocazione nelle commissioni competenti, e soprattutto i costi dell'opera. Per Montefusco "Adesso non si scherza, vogliamo a questo punto l'intervento delle autorità competenti per capire come sia possibile che un appalto abbia subito un aumento dei costi preventivati ad oggi quasi raddoppiati. Il tutto è al dir poco scandaloso". I lavori da 3 milioni sono passati a quasi 6 milioni di euro.

Non si presentarono i dirigenti convocati dai presidenti delle rispettive commissioni Territorio e lavori pubblici: la prefettura vuole vederci chiaro. Ieri mattina, con una nota speciale diretta al segretario comunale Fulvio Genchi, l'ufficio territoriale del governo vuole capire come mai i dirigenti Nunzio Boccia, con delega ai lavori pubblici, e l'architetto Pino de Luca, responsabile unico del procedimento, non si presentarono alle rispettive convocazioni dei presidenti Biagio Montefusco, rispettivamente presidente della commissione territorio, ed Aniello Baia presidente della commissione lavori pubblici, per fare chiarezza sui costi ritenuti dai due presidenti di commissione "spropositati" per l'ammontare dei lavori di riqualificazione rientranti nel progetto “Il municipio è la sua piazza. Restauro e riqualificazione funzionale del palazzo comunale” nell'ambito del programma Più Europa. Secondo il documento, “ci è stata segnalata l'assenza dei responsabili del procedimento e pertanto l'impossibilità di ottenere risposta ai quesiti ritenuti di fondamentale rilevanza inerenti alle procedure utilizzate per la questione in oggetto. In merito a tutto questo, si prega di voler informare questo ufficio per una compiuta valutazione della vicenda. Inoltre, - chiede il documento prefettizio- si richiama particolare attenzione al sig. segretario comunale nel quadro delle prerogative funzioni e responsabilità, che le disposizioni normative del TUEL, affidano allo stesso quale garante della regolarità amministrativa dell'ente, ed anche nella qualità di funzionario anticorruzione”. Quindi, la prefettura chiede esplicitamente al segretario comunale di verificare e di notiziare nel merito, su come mai i due dirigenti avrebbero snobbato la convocazione delle commissioni. Secondo Biagio Montefusco, presidente della quarta commissione territorio- “ la prefettura su nostra segnalazione, adesso chiede spiegazioni al segretario comunale in merito alla mancata presenza su nostra convocazione dei due dirigenti per fare chiarezza sulle procedure adottate per la riqualificazione della casa comunale. Adesso non si scherza, vogliamo a questo punto l'intervento delle autorità competenti per capire come sia possibile che un appalto abbia subito un aumento dei costi preventivati ad oggi quasi raddoppiati. Il tutto è al dir poco scandaloso. Noi volevamo chiedere ai due dirigenti che ci hanno snobbato il motivo di un aumento dei costi così elevato, e se tali procedure adottate (varianti ed opere complementari) siano legittime. Tutto questo non è stato è stato possibile. Nel frattempo, è stata presentato esposto denuncia all'Anac per dirimere la problematica.” La questione dei costi elevati per i lavori di riqualificazione della casa comunale, è stato oggetto di un aspro dibattito pure con alcuni consiglieri di maggioranza che all'epoca dei fatti gridavano ad una forma di scandalo. Adesso invece tacciono poiché qualcuno ha l'assessore che dovrebbe regolare e capire la questione, ma allo stato dei fatti non ha ancora detto nulla. Da un appalto di 3 milioni di euro, adesso siamo giunti a quasi 6 milioni di euro con due varianti le quali, messe insieme sommano 1 milione ed 800 mila euro in più. Quindi, la necessità di fare chiarezza è doverosa.

Francesco Celardo

Categoria: