L'operazione antidroga della polizia di Afragola

Cardito, spaccio con il caravan: in manette coppia di fidanzati. Trovate nel camper 70 dosi di Marijuana

Il fatto è avvenuto a Cardito dove i due fidanzati a bordo di un camper, sostavano nei pressi di giardinetti ed attrazione pubblica spacciando dosi di Marijuana. 70 solo le dosi di Marijuana trovata in possesso dei due pusher. L'arresto è stato compiuto dal commissariato di Afragola

Bonnie & Clyde della droga, giravano con un Caravan stile militare spacciando dosi di Marijuana. Giungevano come i gelatai di una volta nelle aree di divertimento presso i parchi giochi comunali, e le attività ricreative, dove i ragazzi circondavano il furgone chiedendo il gelato in vari gusti. Ma stavolta non erano gelati, ma bustine di droga. A finire in manette Domenico Capasso 38 anni di Caivano, e Immacolata del Prete 25 anni di Cardito, arrestati dagli agenti della sezione investigativa appartenenti al commissariato di Afragola guidati dal vice questore Alfredo Carosella dopo che erano giunti in via Bonavolontà nel rione Slai di Cardito nei pressi di alcuni giardinetti pubblici spacciando dosi di droga. Entrando nello specifico della vicenda, i due gironzolavano a bordo di un autocarvan di colore marrone rassomigliante a quello dei militari, e, accerchiati da alcuni ragazzi, -come se fosse venuto il gelataio- spacciava dosi di Marijuana. Lo spaccio avveniva in questo modo: l'uomo intascava una banconota da venti o dieci euro, a secondo della grammatura delle bustine da consegnare, e successivamente si rivolgeva alla donna che era seduta al lato passeggeri, facendosi consegnare la dose di droga. L'attività posta in essere non è passata inosservata agli investigatori del commissariato di Afragola i quali decidevano subito di intervenire. All'atto del blitz, gli acquirenti, cioè adolescenti ventenni e trentenni si danno a gambe levate pur di non finire sotto controllo dalla polizia. I due spacciatori invece vengono bloccati ed arrestati. Estendendo la perquisizione al caravan adibito a vero e proprio camper, tra i cassetti e gli abiti trovati sui divanetti interni, spuntano fuori 70 bustine di Marijuana divise in varie grammature. Non solo, ma vi era denaro contante per una somma vicino ai 40 euro. Insomma da poco avevano aperto bottega. Dopo gli accertamenti di rito, i due accusati di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti, sono stati trattenuti per essere giudicati con il rito direttissimo davanti al Tribunale di Napoli Nord. La zona secondo gli investigatori, è nota per la forte presenza giovanile in merito alle attività ricreative della zona, tra cui Pub, giardinetti e quant'altro di attrazione pubblica. Quindi, i due spacciatori con il caravan, avevano trovato un punto sicuro dove piazzare droga ai vari clienti di turno. Un'attività di spaccio itinerante che poteva produrre ingenti guadagni se gli investigatori di Afragola non fossero intervenuti in tempo mettendo fine alla storia. Adesso hanno smesso di gironzolare.

Francesco Celardo

Categoria: