La politica afragolese

Afragola, Montefusco è Concas: "esperienza Tuccillo? per noi è già finita".

I due consiglieri comunali, hanno dichiarato che, non ci sono più i margini per rientrare in maggioranza. Quindi, l'esperienza Tuccilliana, iniziata nel 2013, per loro due è terminata. Per Enzo Concas " i cittadini vengono prima di tutto. In politica è importante l'umiltà, ed i rapporti umani sono basi fondamentali per i rapporti della politica". Montefusco: "situazione irreversibile. Tuccillo è improponibile anche per il futuro".

Crisi politica di Afragola: parlano i consiglieri passati alle opposizioni. Secondo quanto dichiarato da Vincenzo Concas, iscritto al Partito Democratico di Afragola, insieme al consigliere Biagio Montefusco, pur lui iscritto al Pd, ma di fatto entrambi passati alle opposizioni insieme ad Antonio Boemio, hanno praticamente dichiarato conclusa l'esperienza amministrativa portata avanti dal sindaco di Afragola Domenico Tuccillo. Posizioni queste, che saranno determinanti per l'approvazione del bilancio che avverrà tra due settimane, poiché il termine è già scaduto. I due consiglieri, hanno pure smentito quando si diceva in giro che potevano essere recuperabili in un discorso di poter rientrare nella maggioranza, accantonando i malumori del passato. Così non è, è dunque l'esperienza tuccilliana, secondo i due consiglieri può dirsi terminata. Per Enzo Concas, “in politica è importante l'umiltà, ed i rapporti umani sono basi fondamentali per i rapporti della politica. Noi non siamo disponibili perché dobbiamo dare conto all'opinione pubblica, dobbiamo ascoltare la città che viene prima di tutto. Per me, comandano i cittadini. I partiti vengono dopo. Un mio recupero? Il Pd di Afragola è andato fuori strada, è allo sbando, quindi non se ne parla proprio. È finita.” Mentre per Biagio Montefusco “ io ritengo che la situazione sia irreversibile, perché le questioni sono di carattere politico-programmatico, sulle quali non si è trovata quella concertazione, e quella condivisione e compartecipazione necessaria per garantire un efficacia azione di governo. Tuccillo ed i suoi amici, hanno preferito scegliere un percorso solitario senza tenere conto di tutte quelle anime che nel 2013, gli hanno consentito di averla vinta sulle coalizioni di centro destra. Inoltre, le questioni hanno assunto un carattere tale per cui ritengo che Tuccillo sia improponibile come candidato a sindaco nel 2018”.

Francesco Celardo

Categoria: