La protesta

Afragola, caso Rugby: il primo Maggio manifestazione contro il comune

Il primo Maggio il presidente della squadra di Rugby Vicale, annuncia una manifestazione contro il comune di Afragola dopo l'annuncio del sindaco Tuccillo che parlava di aver risolto la questione. "non siamo soddisfatti di quello che ha annunciato il sindaco Tuccillo. Anzi, denunceremo nelle sedi opportune questo atto illiberale ed illegittimo a non concederci l'unico campo ad oggi disponibile. Il primo Maggio protesteremo per strada".

Oramai è scontro netto tra l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Domenico Tuccillo ed i dirigenti del Rugby Afragola. Dopo l'annuncio del primo cittadino di Afragola Domenico Tuccillo che avrebbe sostenuto di aver risolto la questione del campo da Rugby "spegnendo le polemiche" attraverso la volontà di realizzare nella zona di San Marco un campo di Rugby, le polemiche si sono ancora di più accentuate tanto che si prospetta all'orizzonte anche una manifestazione contro il comune organizzata per il primo di Maggio. Ma andiamo ai fatti. Il primo cittadino ha dichiarato che “Abbiamo dato in gestione il campo A alla sola squadra dell'Afragolese che ha anche il compito della gestione di tutto il campo. Poi, stiamo provvedendo alla realizzazione di un nuovo campo da Rugby nella zona di San Marco. Ci vorrà un po' di tempo, ma certamente risolveremo la questione”. Se per il primo cittadino, la situazione è risolta, per gli sportivi rugbysti il nodo non è stato sciolto. Infatti, dopo il manifesto affisso sui muri della città con il dito puntato contro l'amministrazione comunale diretta dal sindaco Tuccillo, per aver negato la possibilità di poter usufruire del campo A della squadra di Rugby, i dirigenti del Rugby di Afragola oltre a confermare la loro insoddisfazione, annunciano l'appuntamento per la manifestazione che si terrà il primo di Maggio prossimo contro la politica sportiva dell'amministrazione comunale guidata da Tuccillo a tutela del diritto a fare sport ad Afragola. Duro è il commento del presidente Giuliano Vicale, “ non siamo soddisfatti di quello che ha annunciato il sindaco Tuccillo. Anzi, denunceremo nelle sedi opportune questo atto illiberale ed illegittimo a non concederci l'unico campo ad oggi disponibile. Noi domanderemo al sindaco: nella lungaggine di tempo per la realizzazione del nuovo campo da Rugby, dove andremo a giocare? Quindi, riteniamo che la soluzione del sindaco Tuccillo è a lungo termine, mentre a noi serve una soluzione a breve termine. Poi, non siamo contenti perché non sappiamo se veramente questo campo si realizzerà oppure no. Noi abbiamo bisogno di una soluzione seria ed immediata. Quella raccontata dal sindaco non è attuale”. Insomma, una soluzione non facile è quella che bisognerebbe trovare nel breve tempo, visto che le due discipline sono totalmente diverse nel loro genere, è dunque per evitare che sul campo ci possano essere delle lesioni al manto erboso è giusto che giochino in campi diversi. Si ma quando? E quello che si sono domandati i dirigenti del Rugby, che lamentano il fatto che, nei 4 anni precedenti, l'amministrazione comunale non è stata capace di trovare una soluzione immediata ed in tempi certi, visto che il campionato Rugby è ancora in corso. Ora gli sportivi del Rugby annunciano una protesta per il giorno primo di Maggio prossimo per urlare tutta la loro rabbia contro la casa comunale rea di non essere stata in grado di trovare una soluzione certa al problema. Infatti, di fianco al campo A, ci potrebbe essere l'alternativa di un altro campo se nel caso si investissero gli stessi soldi per adeguare il campo a quello di Rugby. Quindi, momentaneamente la situazione si potrebbe tranquillamente risolvere fino a quando non si realizzerà il nuovo campo. Senza invadere nessuno.

Francesco Celardo

Categoria: