Problema rifiuti abbandonati nelle periferie

Afragola,carico di pneumatici abbandonato fuori masseria Ferraioli ex Magliulo. Una vittoria contro la camorra, una sconfitta contro chi inquina.

Il carico di rifiuti, è formato da pneumatici di grandi dimensioni, quindi appartenenti ad autocarri, e quelli delle normali autovetture. Nella zona, non ci sono telecamere. Chiunque può fare quello che vuole, indisturbato e senza che nessuno gli dica nulla. Quei pneumatici rappresentano una minaccia per l'ambiente se nel caso un piromane gli dovesse dare fuoco.

Rifiuti nelle periferie. Ecco uno dei tanti problemi che attanaglia la città di Afragola. Ieri mattina, qualche incivile di turno, che doveva smaltire illegalmente pneumatici consumati, ha pensato di abbandonarli ad un metro da Masseria Magliulo, attualmente battezzata Ferraioli. Il carico di rifiuti, è formato da pneumatici di grandi dimensioni, quindi appartenenti ad autocarri, e quelli delle normali autovetture. Nella zona, non ci sono telecamere. Chiunque può fare quello che vuole, indisturbato e senza che nessuno gli dica nulla. I pneumatici, quasi sicuramente saranno stati scaricati da qualche gommista della zona il quale, non essendo in regola con la propria ditta, non può consegnare i suoi rifiuti ad Ecopneus, che li ritira gratuitamente. Oppure qualcuno assoldato per pochi euro di abbandonare rifiuti speciali come questi nelle periferie per poi dargli pure fuoco. Una situazione orribile e scandalosa allo stesso tempo, dove i cittadini puntano il dito contro l'amministrazione comunale rea di non aver istallato una sola telecamera nelle periferie. Infatti, la casa comunale, aveva a disposizione una somma di 250mila euro per un programma di videosorveglianza, ma che al tempo stesso, il progetto non è stato mai messo in esecuzione a beneficio di chi adesso deturpa l'ambiente proprio in un periodo dove i roghi nelle periferie abbondano, generando una forma di inquinamento pericolosa per la salute umana. “Come mai non ci sono telecamere nelle periferie” afferma Antonio, che ha segnalato la presenza dei pneumatici fuori masseria Ferraioli, baluardo di vittoria contro la camorra, ma al tempo stesso di sconfitta contro chi inquina in modo indisturbato. E sui social, la polemica non si è fatta attendere. Per un membro di un gruppo di Afragola “Ragazzi dovrebbero essere rimossi quanto prima.....hanno gia' preparato "il letto" per il prossimo rogo”- oppure ma come mai nessuno controlla?” Insomma quel carico di pneumatici consumati, che potrebbero finire in cenere, mettendo a rischio e pericolo una intera area a nord di Napoli, è diventato una vera e propria minaccia ambientale da reprimere quanto prima se no , qualche piromane ci penserà lui a come smaltirli a discapito della salute della gente. Il luogo, dove sono stati scaricati i pneumatici, da sempre è stato definito come una delle tante discariche all'aria aperta di Afragola al confine con Casoria. Una bomba ecologia mai risolta, e che ancora oggi dimostra come sia facile scaricare quello che si vuole in modo indisturbato.

Francesco Celardo

Categoria: