L'arresto dei carabinieri

Sant’Anastasia, investito nella notte,è ricoverato in pericolo di vita. In manette il pirata

Il pirata della strada non aveva la patente di guida, privo di assicurazione, ed il veicolo era pure sottoposto a fermo amministrativo. Il fuggitivo è stato rintracciato dai carabinieri ed è finito ai domiciliari. L'auto è stata sequestrata. La vittima è ricoverata in prognosi riservata ed è in pericolo di vita.

I carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Castello di Cisterna hanno identificato e arrestato l’uomo che questa notte, mentre percorreva via Primicerio alla guida della propria berlina, ha travolto un pedone –uno studente 20enne del luogo- intento ad attraversare la strada con alcuni amici, dandosi alla fuga immediatamente dopo l’impatto invece di prestargli soccorso.
Si tratta di Salvatore Giordano, un 36enne di Sant’Anastasia già noto alle forze dell'ordine.
La vittima è stata trasportata in ambulanza all’ospedale “loreto mare” dove attualmente è ricoverata in prognosi riservata e in pericolo di vita.
L’investitore è stato rintracciato dai carabinieri e tratto in arresto per lesioni personali a seguito di incidente stradale, omissione di soccorso e guida senza patente, che non aveva mai conseguito.
Ulteriori accertamenti, hanno portato ad appurare che il veicolo condotto dall’arrestato era sottoposto a sequestro amministrativo e scoperto da assicurazione. L’arrestato è stato tradotto ai domiciliari.

Francesco Celardo

Categoria: