L'evento

Napoli, studio delle allergie, a confronto gli esperti.

Si è parlato delle immunità, microbiota, e varie terapie biologiche e vari aspetti che vanno dal singola specialistica del corpo fino alla genetica. Il parterre che ha prodotto 12 crediti formativi per i soli medici da parte del Ministero della Salute, vedeva specialisti e professionisti di ogni ordine e grado della medicina.

A Napoli presso Hotel Alabardieri, si è svolto un importante convegno sulle allergie. L'evento, è stato organizzato dal presidente prof. Antonio Del Prete, coadiuvato dai medici specialisti Arturo Armone Caruso e Saverio Annunziata con il patrocinio del Rotary club di Castel dell'Ovo, Aias di Afragola, e gruppo ORL Campano. Il convegno, si è svolto in due momenti: il giorno 29, è stata l'apertura verso la popolazione dove sono state fatte delle indagini di screening delle allergie che hanno visto l'impiego di strumenti che hanno valutato l'allergia oculare e nasale nonché la valutazione audiometrica di questi soggetti. Poi, Sabato 30, tutti riuniti in un profondo studio fatto da specialisti di ogni settore che si sono confrontati con varie relazioni e domande su tutti gli aspetti che interessano il mondo delle allergie. Si è parlato delle immunità, microbiota, e varie terapie biologiche e vari aspetti che vanno dal singola specialistica del corpo fino alla genetica. Il parterre che ha prodotto 12 crediti formativi per i soli medici da parte del Ministero della Salute, vedeva specialisti e professionisti di ogni ordine e grado della medicina, tra cui oltre al prof. Antinio Del Prete, docente di Oftalmologia dell'Università degli studi di Napoli Federico II e responsabile scientifico cooperativa Kos, ed il dott. Arturo Armone Caruso ricercatore otorinolaringoiatra nonché direttore sanitario Aias di Afragola, vi era Saverio Annunziata, presidente della società KOS, Filomena Barbato specialista ambulatoriale in Dermatologia, Elena Brigante, docente medico pneumologia AORN Santobono Napoli, Michele Calandriello, medicina generale Asl Na1, Amato de Paulis, ordinario dipartimento di medicina clinica scienze cardiovascolari ed immunologiche università Federico II, Giovanni Carlo de Renzi, direttore responsabile distretto 24 Napoli, Pasquale di Costanzo, dirgente medico dipartimento di pediatria università Federico II Napoli, Stefania Formicola dirigente medico pneumologia AORN Santobono Napoli, Giovanni Battista Gidaro, consulente di Genomica e Biostatistica, Giada Lavitola dirigente medico, specialista ambulatoriale presso il Dipartimento di Ginecologia, Ostetricia e Fisiopatologia della Riproduzione Umana della AOU Federico II Napoli, Simonetta Masieri professore associato Università la Sapienza di Roma e dirigente medico clinica Otorinolaringoiatrica policlinico Umberto I di Roma, Marco Giuseppe Ravel dirigente medico presso il centro di Salute mentale di San Antimo, Francesco Salzano ordinario di otorinolaringoiatria Università degli studi di Salerno, Luigi Sivero professore aggregato di chirurgia generale med/18, e Giuseppe Spadaro, specialista in alleegologia ed immunologia clinica professore associato Federico II Napoli. Tutti questi esperti, si sono confrontati in un vivace dibattito da cui sono emerse tante soluzioni ai diversi casi trattati da ogni singolo partecipante al convegno, finalizzato alla scoperta di nuove cure per affrontare i vari casi studiati per ogni singolo paziente.

Francesco Celardo