La foto

Afragola, la stazione Alta Velocità vista dal satellite di Google Earth

Balza subito agli occhi che la stazione è circondata da terreni. La città di Afragola, dista solo un chilometro e mezzo. Mentre Acerra e Caivano sono più lontane.

Ecco come si vede dall'alto del satellite ripreso da Google Earth, la stazione Alta Velocità di Afragola. Una enorme infrastruttura circondata da terreni in coltivazione per chilometri e chilometri quadrati senza vedere una sola struttura ricettiva. La foto del satellite, risale al 24 di Agosto scorso, in piena estate, e si nota ancora la parte Est chiusa al traffico poiché fu chiuso il sottopasso privo di pompe di sollevamento delle acque reflue ( aperto da pochi giorni). Non solo, ma ci sono i pochi autobus fermi nel parcheggio, e gli operai che lavorano per le finiture sul tetto. Però, a differenza degli anni passati, si nota con nitidezza la forma centrale dove è stata costruita la galleria. Inoltre, si nota pure la parte del cantiere dove si ricongiungerà la tratta Napoli-Bari. Insomma, quello che subito balzato agli occhi, è che la stazione sembra una cattedrale nel deserto totalmente circondata dai terreni. Il centro della città di Afragola, dista solo un chilometro e mezzo. Mentre Acerra e Caivano sono più lontane. Infine, si nota pure l'area di parcheggio inibita dalla Procura di Napoli Nord in merito all'inchiesta per accertare se nel parcheggio Ovest ci sono ancora i rifiuti tombati.

Francesco Celardo

Categoria: