La solidarietà

Afragola, morte del bambino di 18 mesi: l'agenzia funebre Salomone offre il funerale

Le ristrettezze economiche della famiglia, e, soprattutto per una madre che deve fare fronte anche al mantenimento dell'altra bambina, hanno portato i titolari dell'agenzia ha non chiedere un solo centesimo alla famiglia, provvedendo a spese proprie il funerale con annesse spese comunali.

In un momento di assoluto dolore e strazio per una ragazza madre che si è visto perdere il proprio figlio di 18 mesi per una semplice fatalità, ecco che è giunto anche un momento solidale dove l'agenzia di pompe funebri Salomone annulla i costi del funerale per la famiglia Giuliano per la perdita del piccolo Gennaro. Le ristrettezze economiche della famiglia, e, soprattutto per una madre che deve fare fronte anche al mantenimento dell'altra bambina, hanno portato i titolari dell'agenzia a non chiedere un solo centesimo alla famiglia, provvedendo a spese proprie il funerale con annesse spese comunali. Ecco, quelle ci sono sempre, e nessuna solidarietà invece sarebbe pervenuta da palazzo municipio nel far fronte alle esigenze di una famiglia che, allo stato dei fatti si riterrebbe essere bisognosa. "Ci siamo sentiti in dovere di non chiedere nulla alla famiglia del bambino" ha affermato Gianfranco Salomone, titolare della ditta Salomone "perché- come sostiene- la solidarietà in casi come questi non dovrebbe mai mancare. Ci accolleremo noi tutte le spese". E sulla vicenda di come sia avvenuta la tragedia, appare chiaro il quadro agli inquirenti. La sorellina, nel richiudere il divano letto, non si era accorta che il fratellino Gennaro era sporgente sul bordo del divano, rimanendo schiacciato tra le due estremità. Si è tenuta pure l'autopsia da parte del medico legale che ha notiziato al magistrato l'evento della morte del piccolo. Una fatalità che adesso ha generato solo un dramma familiare per la perdita del piccolo Gennaro che è volato tra gli angeli.

Francesco Celardo

Categoria: